Nelle fashion week minori risiede il futuro della moda (o potremmo farne tranquillamente a meno)?